Beautè Altamura
lunedì 3 Ottobre 2022

Caldo NO STOP fino a Ferragosto

Sta assumendo carattere di persistenza l’ondata di caldo africano, la sesta da inizio estate, che da fine luglio attanaglia il centro-sud Italia con temperature oltre i 40°c e clima afoso lungo le coste. Una rimonta del promontorio subsahariano continuamente alimentato da un mulinello di bassa pressione presente da settimane sull’Europa occidentale tra Inghilterra, Francia e Spagna. Gli effetti sul Bel Paese si vedono con le masse d’aria bollenti che a più riprese investono il Sud e le Isole facendo schizzare le colonnine di mercurio sui 42-43°c e portando notti tropicali sulle nostre città. Il cielo si presenta lattiginoso, con il pulviscolo di sabbia in sospensione e un gran carico di afa si palesa sulle coste a causa dell’evaporazione del mare ormai diventato una brodaglia a 30 gradi.

Ma non è finita. L’anticiclone non vuole schiodarsi dal Mediterraneo, anzi rilancerà il suo attacco andando ad interessare anche il Nord Italia per i prossimi giorni. Una lingua infuocata si posizionerà tra Emilia, Toscana e Lombardia con temperature che toccheranno addirittura i 40-42°c. E ci sarà il ritorno dell’afa opprimente in Val Padana.

Su Puglia e Basilicata il copione atmosferico non cambierà di molto da qui fino a Ferragosto. L’ondata di calore si attenuerà in modo lieve tra il 12 e 14 agosto, previste termiche in quota “più umane” e valori al suolo compresi tra 35 e 38°c. Poi di nuovo un’altra fiammata africana tra il 15 e il 17 con punte oltre i 40°c, clima afoso e serate molto calde.

Proseguirà, dunque, il bel tempo sulle nostre regioni, sole pieno a palla e cieli azzurri, qualche nuvole di passaggio e tanta voglia di tuffarsi a mare oppure di cercare refrigerio in collina o montagna.

La Redazione