venerdì 30 Settembre 2022

Il cambiamento climatico in atto (Global Warming) impone a molti comuni italiani di prendere le dovute precauzioni per contrastare il pericoloso fenomeno. Secondo il rapporto ISPRA 2018 (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), il 90% del suolo italiano è a rischio di dissesto idrogeologico. Un motivo di forte emergenza che ci spinge ad un necessario e costante monitoraggio atmosferico, per prevenire le calamità naturali e ridurre i disagi alla popolazione causati da eventi climatici importanti, a volte catastrofici (ghiaccio, grandine, trombe d’aria, ondate di caldo afoso, alluvioni, frane e allagamenti).

L’installazione di una stazione meteorologica, con relativa webcam attiva notte e giorno, oltre alla visualizzazione dei parametrici atmosferici (temperatura, umidità, vento, ecc..), consente ai cittadini, alle istituzioni, agli agricoltori e ai turisti di vedere in tempo reale le condizioni meteo e di programmare attività ricreative o lavorative all’aperto.

Un servizio di osservazione meteorologica e ambientale che dà lustro e prestigio alla comunità dell’Alta Murgia. I dati forniti dalla stazione meteo aiutano, per esempio, la Protezione Civile a tenere sotto controllo condizioni severe di maltempo, gli agricoltori a pianificare le irrigazioni alle colture, semina e raccolto, oppure i commercianti a programmare la vendita stagionale dei loro prodotti; è inoltre di supporto per chi lavora all’aperto, per chi esce fuori paese o semplicemente per sapere se è possibile stendere i panni.

Insomma, conoscere che tempo fa, riguarda la vita di tutte le persone.