Lom.Auto Altamura
lunedì 3 Ottobre 2022

Indice di calore ed afa: misurate il DISAGIO FISICO

Quando ad una forte ondata di calore si aggiunge un elevato tasso di umidità nell’aria, lo stress fisico diventa importante. Ed è la situazione meteo che sta interessando Puglia e Basilicata da diversi giorni, ossia il caldo afoso.

Il disagio termico può essere percepito più o meno forte a seconda dell’incastro tra temperatura reale (quella misurata dal termometro) e l’umidità relativa dell’aria alla quale la temperature viene misurata. A parità di temperatura, più sale l’umidità e più il caldo diventa afoso.

Perché succede questo? Semplicemente perché un’aria più ricca di vapor d’acqua inibirà proporzionalmente al suo contenuto di umidità, una ulteriore evaporazione e quindi il corpo umano per potersi raffreddare attraverso il meccanismo naturale della sudorazione (evaporazione sulla pelle del sudore) troverà difficoltà a trovare un raffrescamento.

Di seguito, una tabella molto utile per quanto detto: si tratta dell’indice UMIDEX che calcola per l’appunto la temperatura percepita. Nella colonna blu a sinistra la temperatura da termometro, nella riga in alto il valore dell’umidità: facendo coincidere i due valori si va a leggere quello della temperatura percepita.

Per esempio, quando registriamo 30°c con il 60% di umidità, la * temperatura percepita sale a 39°c = intenso disagio.

* Precisiamo che la temperatura percepita si riferisce ad una sensazione di caldo soggettiva che cambia da persona a persona.

La Redazione