Beautè Altamura
venerdì 2 Dicembre 2022

Nuovo impulso perturbato: sabato e domenica con pioggia, freddo e neve

Manca una settimana all’inizio dell’inverno meteorologico del 1° dicembre e l’assetto barico sul Vecchio Continente lascia spazio alle prime incursioni di aria fredda artica, seguita da nevicate fino a quote basse. Nei giorni scorsi la dama bianca ha fatto la sua comparsa a Stoccolma, neve anche in Germania, imbiancate alcune città della Polonia e della Romania. Correnti gelide in arrivo da circolo polare hanno fatto scendere le temperature di alcuni gradi sotto lo zero. Insomma, l’autunno invecchia e la nuova stagione avanza sulle nazioni del nord Europa.

In Italia, invece, si alternano fasi di tempo stabile e soleggiato a giornate perturbate caratterizzate da forti piogge, vento burrascoso e intense mareggiate sui versanti esposti. Il vento ad oltre 100km/h ha purtroppo provocato diversi danni alle strutture balneari sui litoranei del Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Sicilia e Sardegna.

Su Puglia e Basilicata il maltempo è arrivato più attenuato ma non sono mancate le piogge, un novembre 2022 che chiuderà oltre la media pluviometrica in molti paesi. Da mercoledì è ritornata l’alta pressione e splende un tiepido sole, mentre l’aria si è raffreddata durante la notte e all’alba, con le prime gelate nelle doline carsiche murgiane e vallate lucane. Una breve tregua destinata a terminare con l’arrivo dell’ennesima perturbazione del week-end. Quasi sicuramente si tratta di pura casualità, al tempo stesso alla Natura piace ripetersi con filosofica ciclicità, quello che stiamo per trascorrere sarà il terzo fine settimana di meteo avverso.

Dunque, altre 36 ore di bel tempo, da venerdì notte/sabato mattina faremo i conti con un nuovo impulso perturbato di origine nord-atlantica che investirà in pieno Puglia e Basilicata, portando piogge intense, locali temporali e un deciso calo delle temperature. Ci attende un sabato 26 novembre di diffuso maltempo, venti in rinforzo da est e clima rigido. Una giornata in cui non si supereranno i 7-10°c di massima sui settori centro-settentrionali pugliesi e lucani, qualche grado in più in Salento. E’ attesa la neve sui monti della Basilicata intorno ai 1500m, localmente più in basso in caso di forti rovesci.

Domenica proseguirà l’azione della depressione sui nostri mari, continuerà ad affluire aria fredda dai Balcani e le piogge intermittenti si concentreranno soprattutto nella prima parte della giornata, poi lento miglioramento a partire dai settori foggiani e baresi. Ultima domenica di novembre dai connotati invernali su entrambe le regioni, temperature diurne comprese tra 9 e 13°c, in sensibile calo la sera, e vento teso dai quadranti settentrionali.

La Redazione