Lom.Auto Altamura
giovedì 9 Febbraio 2023

Dominio anticiclonico: sarà un Natal Tropical…e dopo?

Scordiamoci il Bianco Natal, quello delle fiabe e degli spot pubblicitari anni ’90, le strade ammantate di bianco e i bimbi felici a giocare con la neve. Sarà l’ennesimo Natale al caldo sulle nostre regioni, contraddistinto dall’anticiclone subtropicale ormai di casa sia in estate che in inverno.

Per qualche giorno ancora beneficeremo delle infiltrazioni di aria fredda dai Balcani, che stanno portando temperature simil invernali su Puglia e Basilicata, specialmente la sera e al primo mattino quando la colonnina di mercurio scende intorno ai 3-6°c. Una parvenza di clima invernale in questo dicembre fortemente anomalo che molto probabilmente chiuderà come uno dei più caldi degli ultimi 100 anni.

Nei giorni che precedono le festività natalizie, avremo ancora condizioni di tempo stabile e soleggiato disturbato dal passaggio di una debole perturbazione attesa per giovedì 22, che determinerà annuvolamenti più compatti e possibili pioviggini sparse. Si tratterà di una passata e via, già da venerdì veloce miglioramento in un contesto termico accettabile: massime diurne tra 11 e 14°c e minime notturne comprese tra 4 e 8°c, temperature leggermente superiori alla media del periodo.

Da sabato 24 dicembre, Vigilia di Natale, l’alta pressione africana guadagnerà terreno verso est, rafforzando i suoi geopotenziali su valori quasi estivi al Sud. Su Puglia e Basilicata arriveranno in quota isoterme fino a +10° ad 850hpa (a circa 1500m), un flusso d’aria mite meridionale che inevitabilmente farà aumentare le temperature con punte di 18°c tra il 24 e il 27 dicembre, in particolar modo lungo le coste e settori jonici.

Dunque, trascorreremo un Natal Tropical (è un eufemismo, ovviamente) all’insegna dei cieli tersi o velati, un bel tepore nelle ore centrali della giornata che invoglierà gli aperitivi all’aperto e le passeggiate in centro. Il riscaldamento di 2-3 gradi lo avvertiremo anche la sera, compensato dall’alto tasso di umidità nell’aria che contribuirà alla formazione di foschie o locali banchi di nebbia.

In conclusione, il dominio anticiclonico è confermato fino al 27/28 dicembre, per il prosieguo i modelli fisico-matematici ipotizzano un bivio importante per la stagione invernale appena iniziata: la risoluzione del pattern subtropicale e l’arrivo di aria molto fredda di matrice continentale, oppure la perseveranza dell’alta pressione fino a fine anno in un contesto di temperature primaverili. Situazione da monitorare, vi invitiamo a seguire i nostri aggiornamenti.

La Redazione