Beautè Altamura
giovedì 18 Aprile 2024

Si sale e si scende: week-end primaverile, poi parentesi invernale

Come abbiamo più volte sottolineato, il mese di marzo con la prima parte di aprile, statisticamente e storicamente rappresentano il periodo di transizione dall’inverno alla primavera. Nel giro di pochi giorni, a volte di poche ore, il tempo può cambiare anche drasticamente. Se ci aggiungiamo il Global Warming galoppante e i cambiamenti climatici in atto, gli eccessi/estremi meteo sono ben più evidenti.

Fatta la dovuta premessa, veniamo al tempo che ci aspetterà nei prossimi giorni. Si può riassumere in una sola frase: altalena termica. Il fine settimana trascorrerà sotto la protezione dell’alta pressione, cieli sereni o poco nuvolosi e temperature tipiche primaverili fino a 20°c ed oltre. Domenica ci sarà un’intensificazione del vento di libeccio che preannuncerà il cambiamento atteso per lunedì.

Dunque, lunedì 27 marzo una perturbazione di origine artica scivolerà lungo l’Italia, portando piogge sparse soprattutto al centro-sud. Su Puglia e Basilicata vedremo gli effetti nella seconda parte della giornata, quando il passaggio del fronte freddo determinerà un abbassamento delle temperature e rovesci irregolari.

Ma il vero crollo termico si sentirà nelle successive 24-36 ore: martedì 28 marzo l’aria artica si sarà propagata ovunque, soffierà forte la tramontana e la colonnina di mercurio a stento raggiungerà i 9-12°c di massima sulla Basilicata e Puglia centro-settentrionale. Praticamente 10 gradi in meno rispetto al week-end! Son previsti pochi fenomeni e potrebbe addirittura rivedersi qualche fiocco di neve fino alle quote di alta collina. Mercoledì ultimi strascichi della perturbazione e clima ancora quasi invernale.

Passata questa sventagliata artica, da giovedì di nuovo spazio all’alta pressione e ad un deciso rialzo delle temperature. Chissà quanto durerà? L’altalena dondola a mò di montagne russe…seguono aggiornamenti.

La Redazione