Beautè Altamura
giovedì 18 Aprile 2024

La primavera vacilla, domenica prime piogge poi freddo invernale

L’alta pressione inizia a dare segnali di cedimento su Puglia e Basilicata, e già nella giornata di sabato avvertiremo i primi cambiamenti con un incremento della nuvolosità nelle ore pomeridiane. La ventilazione meridionale garantirà ancora un piacevole tepore, portando il termometro a raggiungere i 21-22°c sul metapontino e Salento, qualche grado in meno sui settori centro-settentrionali pugliesi. Tutto sommato quella del 1° aprile sarà una discreta giornata primaverile.

Tempo stabile destinato a mutare nella giornata successiva. Domenica, dopo una prima mattina nuvolosa e sprazzi di sereno, assisteremo ad un veloce aumento delle nubi a causa di una perturbazione di origine artica che dal Tirreno si sposterà sulle regioni del centro-sud. Instabilità che si accentuerà il pomeriggio seguita da una diminuzione delle temperature. L’impulso freddo darà il via ad una settimana, quella di Pasqua, caratterizzata da nuvoloni grigi e piogge sparse, oltre ad un repentino calo termico e venti tesi di tramontana.

Dunque, nel dettaglio, lunedì 3 aprile si scaverà un minimo di bassa pressione sul Mar Jonio (in foto) che richiamerà aria fredda dai Balcani, determinando così un meteo particolarmente incerto all’insegna dei rovesci sparsi e brevi pause asciutte. Insomma, su Puglia e Basilicata ci attende un tempo di stampo invernale per l’inizio della prossima settimana, in cui non si esclude addirittura il ritorno della neve a quote medie (6-800 metri) tra martedì e mercoledì. Si perderanno dai 10 ai 12 gradi rispetto al week-end, un 4-5 aprile dai connotati natalizi dove difficilmente si toccheranno gli 8-10°c di massima sulle zone interne e i 10-12°c in pianura e sulle coste. Di notte, si potrebbe scendere localmente sotto lo zero.

Si aprirà la cosiddetta “porta dell’est”, continuerà ad affluire aria fredda dal nord Europa anche nel prosieguo della settimana. I modelli di previsione stanno tracciando una tendenza che vede innanzitutto un sotto media termico fino a domenica, ossia farà freddo come in febbraio, mentre per quanto riguarda le precipitazioni c’è ancora molta incertezza soprattutto nella seconda parte della settimana. Perciò vi consigliamo di consultare le nostre previsioni giornaliere ad elevata percentuale di attendibilità, augurandoci di “salvare” Pasqua e Pasquetta dagli eventuali colpi di coda invernali.

La Redazione