Beautè Altamura
venerdì 21 Giugno 2024

L’estate mette la quinta, caldo africano fino al 20 luglio

Dopo un inizio d’estate al rallentatore contrassegnata da giornate spesso fresche e perturbate, la bella stagione scalda i motori con l’avvicinarsi dell’anticiclone africano su Puglia e Basilicata. Un crescendo rossiniano che porterà il termometro a toccare punte di 38-40°c nella seconda parte della prossima settimana.

Fino al prossimo week-end del 7-9 luglio, la rimonta dell’alta pressione determinerà tempo stabile e soleggiato e caldo ancora moderato. Infatti le nostre regioni resteranno sotto l’afflusso di correnti relativamente fresche di maestrale che stempereranno in parte la calura diurna, contenendo le temperature anche nelle ore serali. Dunque, trascorreremo un fine settimana tipicamente estivo mediterraneo, un solleone di luglio gradevole, con valori massimi compresi tra 30 e 34°c e minime notturne di 19-22°c.

Da lunedì 10 luglio si cambierà totalmente registro: un flusso di correnti calde ed umide africane attraverserà il Mediterraneo e a più riprese investiranno tutta l’Italia, in particolar modo il centro-sud. Aspettiamoci un’impennata delle temperature su Puglia e Basilicata, guadagneremo velocemente 2-3 gradi sia nei valori massimi che minimi, aumenterà il tasso di umidità nell’aria specialmente lungo le coste.

Si tratterà di un’ondata di caldo africano particolarmente lunga ed intensa, si prevede l’arrivo di isoterme in quota fino a +24/26° a 850hpa (a circa 1500m) e temperature al suolo di 38-40°c tra mercoledì 12 e sabato 15 luglio. Addirittura nelle ultime emissioni, i modelli fisico-matematici stanno rincarando la dose di caldo e si potrebbero raggiungere localmente i 41-42°c sotto la spinta di un secco favonio (da confermare).

In conclusione, l’estate inizierà a fare sul serio proprio nel periodo di massimo irraggiamento solare. Ci attende una settimana “di fuoco”, all’insegna dei cieli sereni lattiginosi tipici delle avvezioni sahariane e del clima tropicale over 25°c nelle ore notturne. E il caldo torrido sembra non voler mollare la presa sulle nostre regioni, il flusso bollente africano potrebbe continuare ad interessarci fino al 20 luglio, assumendo carattere di persistenza ed eccezionalità. Seguiremo l’evolversi della situazione, pertanto restate sintonizzati sui nostri canali d’informazione.

La Redazione