Beautè Altamura
giovedì 29 Febbraio 2024

L’inverno bussa alla porta: crollo termico e neve fino a quote collinari

È in arrivo dalla Scandinavia la massa d’aria di origine artica che interesserà il lato adriatico e il centro-sud Italia nelle giornate di sabato e domenica. Una prima vera sventagliata invernale di breve durata ma intensa.

Attualmente la Puglia e la Basilicata sono sotto un richiamo mite ed umido di scirocco che sta determinando foschie e nebbia anche fitta. Col passare delle ore la situazione meteo tenderà a migliorare, torneranno cieli nuvolosi e qualche sprazzo di sereno.

Durante la notte giungerà aria fredda dal nord-Europa, accompagnata da un fronte perturbato che attraverserà le nostre regioni nella mattinata di sabato 25 novembre. Dunque, ci attendono piogge a tratti intense e un crollo delle temperature. Neve sull’Appennino lucano inizialmente oltre i 1200 metri con quota neve in rapido calo. Venti burrascosi di tramontana.

Nel pomeriggio di sabato temporaneo miglioramento, il clima sarà già di stampo invernale con temperature sotto i 10°c. Dalla sera si attiverà il cosiddetto Ase (Adriatic Snow Effect), bande nuvolose in arrivo dal Mar Adriatico porteranno locali rovesci di pioggia e graupel fino in pianura, non si escludono episodi di acqua-neve sulla bassa collina e fiocchi oltre i 5-600 metri sulle Murge.

L’instabilità durerà fino alla tarda mattinata di domenica, poi la perturbazione si allontanerà velocemente verso i Balcani. Torneranno cieli poco nuvolosi ma resteranno il forte vento di maestrale e il clima rigido invernale.

La Redazione