Lom.Auto Altamura
venerdì 19 Luglio 2024

Prima decade di dicembre caratterizzata dal tempo di stampo atlantico

Aria mite ed umida alternata a repentini cali termici, non mancheranno episodi di maltempo la prossima settimana. È questo lo scenario meteorologico previsto per i primi 10 giorni di dicembre. Un flusso di correnti atlantiche a più riprese interesserà la Puglia e la Basilicata, nel complesso avremo un clima invernale in linea con la media di inizio mese. Non sono attese irruzioni di aria artica e neve a quote basse.

Dunque, il primo week-end di dicembre vedrà un tempo a due volti: sabato ancora temperature elevate e forti venti meridionali, si toccheranno nuovamente 21/22°c sul foggiano, ofantino e hinterland barese, mentre da domenica arriveranno correnti più fredde di maestrale che porteranno un generale calo delle temperature e qualche nube accompagnata da isolati piovaschi. La sera si scenderà sotto i 10 gradi, in presenza di un’aria decisamente più rigida.

La prossima settimana inizierà con una parziale rimonta dell’alta pressione, in un contesto di cieli poco nuvolosi e temperature nella norma. Una breve fase di tempo stabile interrotta da un treno di perturbazioni atlantiche che faranno il loro ingresso sull’Italia, a partire dal 5 dicembre fino al 10. La pioggia si rivedrà anche sul territorio appulo-lucano tra il 5 e 6 dicembre, si tratterà di precipitazioni irregolari a “macchia di leopardo”, avremo cieli molto nuvolosi e clima uggioso. Si attiveranno venti freddi settentrionali e perderemo qualche grado.

E ancora, breve pausa il 7 dicembre e poi altro passaggio perturbato dall’8 sera. Quindi è ipotizzabile una Festa dell’Immacolata inizialmente col bel tempo cui seguirà un peggioramento nella seconda parte della giornata. I modelli di previsione fisico-matematici intravedono un’altra saccatura atlantica transitare sulle nostre regioni il giorno successivo, sabato 9 dicembre. In conclusione, da metà settimana prossima ci aspetta un tempo molto variabile, occhi all’insù e ombrelli a portata di mano.

La Redazione