Beautè Altamura
lunedì 3 Ottobre 2022

Tocca all’anticiclone africano, AFA e CALDO oltre i 35°c

Il caldo di questo fine settimana è solo l’antipasto, un “dolce” richiamo dell’anticiclone delle Azzorre che ci porta gradevoli 30-32 gradi al mattino, cieli azzurri e venticello da nord, aria secca e bel fresco di sera. In realtà non dovremmo neanche parlare di ondate di calore da spiagge piene e fughe al mare, siamo tecnicamente ancora in primavera, l’estate meteorologica inizierà il 1° giugno mentre quella astronomica il 21. E invece questa seconda decade di maggio è un luglio anticipato, viaggia con un’anomalia termica positiva di +3/+5°c rispetto alla media trentennale di riferimento, soprattutto nei valori massimi, mentre le minime, causa raffreddamento notturno, registrano uno scarto più contenuto.

E non finisce qui, non c’è limite agli estremi climatici dettati dal Riscaldamento Globale. Ci troviamo a commentare mappe meteo che evidenziano la prima feroce zampata dell’anticiclone di matrice africana su Puglia e Basilicata, che ci interesserà per quasi tutta la prossima settimana. Gli “spaghi esembles” (in foto) alle coordinate di Altamura parlano chiaro: impennata delle isoterme fino a +21° a 850hpa (circa 1500 metri) e caldo torrido al suolo oltre i 35°c tra martedì e giovedì. Una lingua di fuoco sahariana, un caldo secca tutto che colorerà di giallo arido il paesaggio appulo-lucano, tipico della stagione estiva più avanzata.

La responsabile di questa prima fiammata africana sarà una saccatura semi-stazionaria su Francia e Spagna, in progressiva estensione alle regioni del centro-nord Italia, che di riflesso convoglierà aria calda ed umida sui settori meridionali italiani, facendo schizzare i termometri su valori tropicali.

Dunque, da lunedì 23 maggio prepariamoci ad un crescendo del caldo, cieli sempre più lattiginosi e clima afoso durante la notte. Un’ondata di calore che raggiungerà il suo apice tra martedì e giovedì, quando si potrebbero toccare i +37°c sul foggiano, barese interno e metapontino.

Per l’ultimo week-end di maggio è previsto invece un lento ritorno alla normalità, un primo graduale calo delle temperature si avvertirà a partire da venerdì, seguito da una possibile fase di maltempo con piogge e temporali tra sabato e domenica.

La Redazione