Lom.Auto Altamura
venerdì 30 Settembre 2022

Anticiclone in ritirata, da giovedì in arrivo ARIA FREDDA e TEMPORALI

Dopo due settimane ininterrotte di dominio anticiclonico, il caldo africano sta per abbandonare il nostro Meridione spodestato dalle correnti fresche ed instabili provenienti dal Nord Europa. Prima di battere in ritirata, l’alta pressione dispenserà le ultime fiammate sul territorio appulo-lucano con temperature torride che raggiungeranno i 38-40°c oggi e domani, soprattutto sulle zone interne.

Dunque, ci aspettano altre 48 ore di canicola africana e notti tropicali, poi da giovedì sera la morsa del caldo allenterà la presa grazie ad un cambio deciso della circolazione. Infatti sull’Italia giungerà aria fredda di origine scandinava che apporterà un calo drastico delle temperature e locale instabilità sotto forma di piogge e temporali. Al seguito della perturbazione, si attiveranno forti venti di tramontana specialmente sul lato adriatico.

Nel dettaglio: sul territorio di Puglia e Basilicata la giornata di giovedì 7 luglio vedrà una prima parte con tempo abbastanza soleggiato e caldo nella norma, mentre dal pomeriggio si noteranno gli effetti delle infiltrazioni di aria fredda che potrebbero dar luogo a rovesci sparsi durante la sera.

Il netto cambio di circolazione si manifesterà il giorno successivo, venerdì, quando la saccatura fredda in quota scivolerà lungo le nostre regione determinando un brusco calo termico, cieli molto nuvolosi e temporali anche di forte intensità. Verranno spazzati definitivamente i residui del gran caldo, si perderanno dai 10 ai 12 gradi rispetto ai giorni precedenti. Quindi, stop alle nottatacce in compagnia di caldo ed afa, finalmente si dormirà cullati dal vento fresco da nord.

Nelle giornate di sabato e domenica la perturbazione si sarà allontanata verso levante, lasciando strascichi di nuvolosità ma con scarso rischio di precipitazioni. A prevalere saranno i cieli azzurri. Invece sarà il vento il protagonista del week-end, con la tramontana che sferzerà furiosa fino a 60-70km/h. Di conseguenza, il mare Adriatico risulterà da molto mosso ad agitato, in particolar modo il Canale d’Otranto. Più riparato il versante jonico.

Dopo due settimane di cappa africana, avremo il desiderato clima refrigerante, aria limpida e tersa, con il termometro che si assesterà sui 27-30°c in pieno giorno da venerdì a domenica.

In conclusione, il tanto atteso break durerà 5-6 giorni, fino a circa metà luglio. Le nostre regioni resteranno confinate sul bordo orientale dell’anticiclone, sotto un continuo afflusso di correnti fresche dai Balcani, che determinerà un nuovo avvio di estate mediterranea, quella bella, senza particolari eccessi.

La Redazione